L'informazione è il diffondere, il far conoscere quello che qualcuno non vuole che si sappia, il resto è solo propaganda. L'informazione è un diritto. L'informazione come possibilità di scelta.
Con il termine mafia si intende un sistema di potere esercitato attraverso l’uso della violenza e dell’intimidazione per il controllo del territorio, di commerci illegali e di attività economiche e imprenditoriali; è un potere che si presenta come alternativo a quello legittimo fondato sulle leggi e rappresentato dallo Stato.

Un sistema di contro-potere dunque (a volte chiamato anti-Stato proprio per questa sua caratteristica), con una gestione gerarchica e verticistica, basata su regole interne a loro volta fondate sull’uso della violenza e dell’intimidazione.

È questa la vostra politica? Se avete un minimo di cervello usate gli attributi per un confronto Sui programmi. Ma vedo che alla fine usate i soliti mezzucci utilizzando i soliti servi sciocchi meschini e accattoni per cercare di fermare le persone.
Bene sappiate che io vado avanti lo stesso a testa alta e con schiena dritta e che voi siete sot
tocontrollo.

"Bisogna sempre avere il coraggio delle proprie idee e non temere le conguenze perché l’uomo è libero solo quando può esprimere il proprio pensiero senza piegarsi ai condizionamenti " (Charlie Chaplin).




Bertolt Brecht : “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”

Non mi piace pensare che esiste l’ingiustizia della legge, non mi piace perché è dura da digerire, mi rendo conto che spesso e volentieri si perde traccia degli eventiperché non sono più sensazionali e solo grazie alla diretta conoscenza delle persone coinvolte verrai a sapere che quella storia non è finita così. Ma…………..
“ Non c’è niente di più profondo di ciò che appare in superficie “

Pino Ciampolillo




domenica 31 maggio 2009

PRENDI I SOLDI E SCAPPA


PRENDI I SOLDI E SCAPPA


IL PROFESSORE GASPARE PORTOBELLO SINDACO DI ISOLA DELLE FEMMINE PENSA CHE LA DETERMINA DI CUI ALL'OGGETTO NON NECESSITI DI ALCUN COMMENTO E SCONSIGLIA VIVAMENTE QUALCHE MALE INTENZIONATO A COLLEGARE LA CITATA DETERMINAZIONE CON LE CRITICHE E LE ACCUSE CHE EGLI IL SUO FIDO DR. MARCELLO CUTINO E IL GRUPPO TUTTO DI PROGETTO ISOLA HANNO VIVACEMENTE E PREPOTENTEMENTE RIVOLTO IN MANIERA OFFENSIVA ALL'INDIRIZZO DEL CONSIGLIERE AVVOCATO GIUSEPPE PAGANO
"...APPROPRIATOSI INDEBITAMENTE DI UNA INDENNITA' DI CARICA DI VICE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO...."
IL SINDACO COMUNICA CHE PUR ESSENDO STATE EMESSE DAL COMUNE DUE INDENNITA' (RIFERENTESI ALLO STESSO PERIODO) PER LA CARICA DI VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO (AVV. PAGANO E CAPITANO LUCIDO) LA ATTIVITA' E' STATA ESPLETATA DAL SOLO AVVOCATO GIUSEPPE PAGANO.
IL COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE HA PAGATO DUE INDENNITA' A FRONTE DI UNA SOLA PRESTAZIONE?

COMUNE DI ISOLA DELLE FEMMINE


DETERMINAZIONE DEL CAPO SETTORE


N° 174 del 29.05.2009

Oggetto: Liquidazione a saldo indennità di fine mandato, ai sensi dell'art 12 del decreto presidenziale 19/2001.

IL CAPO SETTORE


Premessso che in data 28.05.2009 è stata acquisita al protocollo 710/int la nota del SINDACO con la quale viene richiesta l'erogazione del saldo dell'indennità di fine mandato.


Visto l'art 12 del D. Pres. N 19/2001, che pervede che al Sindaco spetta un indennità di fine mandato pari ad una mensilità per ogni anno di mandato, commisurata all'indennità media percepita nel periodo del mandato;


Preso atto che il di questo Comune ha percepito un'indennità mensile di Euri 1.718,51 per il periodo giugno 2004 – maggio 2005 e un indennità mensile di Euri 1.422,73 per il periodo giugno2005 – maggio 2009;


Rilevato pertanto che l'indennità di fine mandato complessiva, calcolata secondo quanto previsto dal citato art 12 del D.P. n. 19/2001 (un'indennità mensile per ogni anno di mandato, commisurata all'indennità media percepita negli anni del periodo del mandato) ammonta ad Euri 7.489,43;


Considerato che con determinazione del Vice Sindaco n 26 del 20.7.2009, si è provveduto ad erogare al Sindaco Professore Gaspare Portobello l'indennità di fine mandato maturata nel periodo giugno 2004- giugno 2007, per un importo pari a Euri 4.603,97;


Ritenuto pertanto, dover erogare al Sindaco Professore Gaspare Portobello la somma di Euri 2.885,46 a saldo e conguaglio dell'indennità di fine mandato spettantegli per il periodo giugno 2004 maggio 2009;

DETERMINA

  1. Erogare, per i motivi espressi in narrativa, al Sindaco di questo Comune, professore Gaspare Portobello, l'indennità di fine mandato ai sensi dell'art 12 del D.Pres n 19/2001, calcolata come sopra, pari a Euri 2.885,46, a saldo e conguaglio di quanto sopra dovuto per il periodo giugno 2004 maggio 2009, tenuto conto di quanto già liquidato giusta determinazione n 26/2007

  2. Impegnare la somma suddetta di Euri 2.885,46 sul cap 14 dell'intervento 1.01.01.03 “Sindaco, Assessori, Presidente e Vice Presidente del Consiglio” del c.B. Che presenta la necessaria disponibilità.

  3. Dare mandato all'Ufficio ragioneria di emettere il conseguente mandato di pagamento in favore del Sindaco Professore Gaspare Portobello.


    Imp. n. 653/2009

    Si attesta la regolarità contabile e la relativa copertura finanziaria








Il Sindaco Portobelllo Gaspare puntando il dito verso il balcone ove generalmente pronuncia il suo discorso elettorale urla:


“ Stefano Bologna devi dire alla cittadinanza di Isola delle Femmine chi ti ha sostenuto finanziariamente nella campagna per le elezioni regionali del 2001?”


“ Stefano Bologna confessa alla cittadinanza i nomi dei “finanziatori” della tua candidatura alle elezioni provinciali del 2003”.


“ Stefano Bologna e poi vieni a dirci che proprio tu hai sventato un tentativo di estorsione a proposito della storia dell'Ufficio del genio civile di Trapani. Ma a chi vuoi farla bere questa favola


Stefano Bologna?”


I tantissimi cittadini ancora estasiati dai meravigliosi racconti delle avventure dell' Indiana Jones (al secolo VicePresidente del Consiglio nonché Capitano Lucido Lucido Lucido il vero l'originale) restano increduli dalle pesantissime domande che il Sindaco Portobello poneva al Suo ex amico nonché suo vicesindaco Stefano Bologna.


I cittadini attoniti attendono invano la risposta da un balcone che non dà alcun segno di vita, ed in assenza di risposte cominciano le riflessioni dei Cittadini da cui sorgono spontanee delle domande.




Il Professore Portobello ammette di aver amministrato con un Sindaco che aveva alle spalle moltissimo prima del 2001 un “FINANZIATORE” elettorale.




Una piccola parentesi Signor Sindaco Gaspare Portobello a proposito del 2001 anno di concessione della licenza edilizia illegittima (vedasi interrogazione Presidente Commissione Ambiente Senatore Sodano) concessa alla Italcementi per la costruzione di un carbonile, quale ruolo svolgeva Lei Professore Portobello all'interno della giunta Bologna?


Parlando di anni anni anni mi sorge spontanea una domanda “Avevate i calzoncini corti quando avete inziato a precepire le indennità di carica?”


Scusi dell'interruzione, dicevamo.




Immaginando l'arguzia e la perspicacia del Nostro Sindaco Gaspare Portobello, mi chiedo se eventalmente si è posto delle semplici domande durante tutti questi anni che ha amministrato con Stefano Bologna:


Perchè il “finanziatore”ci ha finanziato? Quali vantaggi ne ha ricavato?


In caso di risposta affermativa, il nostro Sindaco Portobello che ha amministrato con il suo ex amico Stefano Bologna in tutti questi anni si è forse chiesto:


Chi è il NOSTRO “finanziatore”?




In caso di risposta affermativa, il nostro Sindaco Portobello che ha amministrato con il suo ex amico Stefano Bologna in tutti questi anni si è putacaso chiesto:


Nelle elezioni amministrative del 2004, ove sono stato eletto Sindaco quale ruolo avevano i Nostri “finanziatori”? Oppure si sono dissolti come neve al sole?




In caso di risposta affermativa, il nostro Sindaco Portobello che ha amministrato con il suo ex amico Stefano Bologna in tutti questi anni e che ha deciso di candidarsi a capo di una “nuova” lista Progetto Isola si è semplicemente chiesto:


In questa tornata elettorale con chi si sono posizionati i NOSTRI finanziatori?




Inutilemnte i Cittadini hanno atteso sino a notte fonda, dal Sindaco Professore Gaspare Portobello risposte che non son giunte:


Conoscendo la Sua propensione alla riflessione ed alla meditazione su una qualsiasi risposta siamo certi che il Nostro Sindaco Gaspare Portobello sarà in grado di fornircele ed in maniera esaudiente


alla nostra voglia di trasparenza, di democrazia ma soprattutto di non illegalità e con il convincimento che anche a isola delle Femmine non esistono ZII

mercoledì 20 maggio 2009

SICILIA: SORBELLO, NESSUNA AUTORIZZAZIONE PER RADAR WIND-SHEAR

Lo Curto Sorbello Cutino ...

 

SICILIA: SORBELLO, NESSUNA AUTORIZZAZIONE PER RADAR WIND-SHEAR


Palermo 20 Maggio 2009 ore 18,06

 

ASCA Palermo, 20 mag - ''Nessuna autorizzazione alla realizzazione del radar meteorologico (TDWR - Terminal Doppler Weather Radar) e' stata rilasciata dall'assessorato regionale Territorio e Ambiente''.

Lo ha ribadito l'assessore regionale siciliano Pippo Sorbello incontrando stamani il comitato ''No radar a Isola delle Femmine'' negli uffici dell'assessorato, aggiungendo che al momento esiste soltanto un parere di del Consiglio Regionale Urbanistica unicamente all'autorizzazione, in variante allo strumento urbanistico generale.

''Per quanto attiene agli aspetti di carattere sanitario - prosegue Sorbello - che sono di competenza di altri soggetti istituzionali, qualora dovessero emergere rischi per la salute umana, e' mio fermo impegno di procedere tempestivamente alla rivisitazione delle autorizzazioni rilasciate. Inoltre l'Assemblea Regionale Siciliana, nella seduta del 30 aprile 2009, ha approvato un ordine del giorno che impegna il Presidente dell'ARS ad istituire una Commissione d'inchiesta al fine di stabilire se il luogo dove sara' posto il sistema radar sia da considerarsi area sensibile e che eventualmente possa essere riconsiderato il sito per l'installazione del radar. A cio' si aggiunga la necessita' di acquisire il parere dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente in merito alla compatibilita' del progetto con i limiti di esposizione all'inquinamento elettromagnetico. Infine, se fosse necessario, revocheremo il parere del Consiglio Regionale Urbanistica anche alla luce del fatto che il sito prescelto per l'installazione del radar e' lo stesso individuato nel febbraio di due anni fa e sancito con un protocollo d'intesa dove realizzare un acquario marino. Un progetto inserito nelle opere triennali della Provincia regionale di Palermo e che ha gia' un finanziamento di 80 milioni di euro della Comunita' Europea''.

''In ogni caso - ha concluso l'assessore - nessun apparato trasmittente sara' autorizzato e installato nel territorio siciliano e a Isola delle Femmine, se non nella massima sicurezza per la salute della popolazione residente.

Ribadisco che verranno messi in atto tutti gli strumenti, in raccordo con l'amministrazione comunale e i comitati cittadini, necessari per garantire il diritto alla salute e la tutela dell'ambiente.




dod/rg/ss Asca


http://www.asca.it/regioni-SICILIA__SORBELLO__NESSUNA_AUTORIZZAZIONE_PER_RADAR_WIND-SHEAR-399078-sicilia-16.html


le scuse del comitato "no radar a isola delle femmine" a sorbello e alla lo curto eleonora per le accuse a loro rivolte dal presidente della commissione ambiente di isola delle femmine in un comizio nella piazza centrale di isola al suo fianco il sindaco gli assessori aiello giucastro impastato e tutta la lista progetto isola

ACQUARIO MARINO A ISOLA DELLE FEMMINE
http://isolapulita.blogspot.com/2007/02/assessorato-regionale-al-territorio-e.html

sabato 16 maggio 2009

COMUNICATO STAMPA SORBELLO NO RADAR A ISOLA DELLE FEMMINE


LE SCUSE DEL COMITATO "NO RADAR A ISOLA DELLE FEMMINE" A SORBELLO E ALLA LO CURTO ELEONORA PER LE ACCUSE A LORO RIVOLTE DAL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE AMBIENTE DI ISOLA DELLE FEMMINE IN UN COMIZIO NELLA PIAZZA CENTRALE DI ISOLA AL SUO FIANCO IL SINDACO GLI ASSESSORI AIELLO GIUCASTRO IMPASTATO E TUTTA LA LISTA PROGETTO ISOLA













SICILIA: SORBELLO, NESSUNA AUTORIZZAZIONERADAR A ISOLA DELLE FEMMINE

(ASCA) -- Palermo, 15 mag - ''Nessuna autorizzazione alla realizzazione del radar meteorologico (TDWR - Terminal Doppler Weather Radar) e' stata rilasciata dall'assessorato regionale Territorio e Ambiente''. Lo sottolinea l'assessore regionale siciliani all'Ambiente, Pippo Sorbello, che aggiunge: ''Al momento esiste soltanto una variante urbanistica (che non significa parere di conformita' urbanistica) che rappresenta un atto secondario rispetto al procedimento principale di competenza delle autorita' sanitarie. Infatti, come abbiamo sempre fatto, teniamo in primo piano la salute dei cittadini e le nostre azioni saranno sempre improntate ad evitare qualsiasi nocumento ai danni della popolazione e dell'ambiente connessi a problematiche inerenti l'elettromagnetismo''.

Il fenomeno del wind-shear, oggetto di una estesa sperimentazione, si caratterizza per le repentine variazioni di direzione ed intensita' del vento nelle aree aeroportuali, che possono creare criticita' negli atterraggi e decolli degli aeromobili. Tale fenomeno e' oggetto di approfonditi studi a livello internazionale. ''Ma - ricorda Sorbello - nessuna sperimentazione nel territorio siciliano potra' arrecare danno alla salute delle popolazioni. Stiano tranquilli gli abitanti di Isola delle Femmine (PA) e del circondario che verranno messi in atto tutti gli strumenti, in raccordo con l'amministrazione comunale e la cittadinanza, necessari per garantire il diritto alla salute e la tutela dell'ambiente''.

dod/rg/bra (Asca)




Coordinamento "no radar a Isola delle Femmine"